Verdiana-Anorexia nervosa!

1920389_455225717940540_308430291_n

EN: The judgments of people often lead to someone not love each other more and to become someone you aren’t. This is awful and it must stop! my project is just beginning , but i’d like to will come to the ears of all the people, because the food and psychological issues are very hard and it can lead a person to the death. Stop to judge other people and look at ourselves. A person with health problems is afraid og getting fat again. Fear of feels good, but if this person accepts help from others it should be easier. Today we speak about Verdiana, a girl from Treviso that i was lucky to know by facebook. We’ve talked a lot , we had never met before. When i was in the hospital she came in my room and we talked. I can certainly say that she is one of most good person that i have never known both psysically and temperamentally. She won her battle and i think she’s a really strong person for this, now let’s read her story.

Verdiana:

”I started being nervous but I did not know the reason,and then anxiety arrived too. I spend entire days with the oppressive fear for seeing someone or something,for doing anything, even the simpliest things. I was not aware of how my body was reacting to this. Perhaps I did not pay much attention to this,and inside I felt empty and cold. After of months of sufferings I decided to go to a doctor. I went to a gastroenterologist because I had a continuous stomacache.  I talked with him, he asked me some information about my personal life and eventually he suggested me to go to a phsycologist. There I started my path. I was also visited by a nutritionist that asked me to go to a clinic for eating disorders. I could not understand and I was a bit frightened but even angry. I clearly remember the first symptoms: to have a lump in the throat, punched in the gut, stomacache, terrible bones pains. I felt tiredness, hate for everything, nervousness and instability. To those who are reading I write to you not to be afraid but ask for help, even if it is extremely difficult, then you could be proud of yourselves. Be surrounded by positive people, love yourselves.”

EN: You can see on the top of this page her testimonial video, it’s very hard to see this video, but my project shows you this because i want to know that you are not alone. There are a lot of girls that suffer like you, and maybe they are came out or maybe no. But the first step is to ask help. Accept help from a competent person. Your mind is the problem, beacuase it says you something wrong, but you haven’t to listen it. You have to be strong and feeling good. Be thin is not a optional , not do this completely alone. If you want to be thin ask to a doctor, talk with your parents , but NOT starve , NOT try to throw up. and if you see youself bad, go to talk with someone. It will be not easy to come out, but with someone’s help it will be less painful.

 

12342803_772428969553545_5981447572484920579_n
Ora lei è bellissima e viva.

IT: I giudizi delle persone spesso portano qualcuno a non amarsi più a voler diventare qualcuno che non è, questa cosa è orribile e deve smettere. Il mio progetto è all’inizio ma vorrei che arrivasse alle orecchie di tutti perché i problemi alimentari&psicologici sono difficili e possono portare alla morte. Smettiamo di giudicare gli altri e guardiamo noi stessi. Una persona con problemi alimentari ha paura di ingrassare nuovamente, paura di stare bene, ma se si lascia aiutare il tutto sarà più semplice. Oggi parleremo di Verdiana una ragazza di Treviso che ho avuto la fortuna di conoscere tramite Facebook, abbiamo parlato a lungo ma non ci eravamo mai incontrate. Quando io fui ricoverata lei mi fece una visita e parlammo a lungo, posso dire certamente che è una delle persone più belle che io abbia mai conosciuto sia caratterialmente che fisicamente, lei ha vinto la sua battaglia e penso sia una persona fortissima per questo, ora leggiamo la sua storia. 

Verdiana:

”Ho iniziato ad essere nervosa, il vero motivo non riuscivo a capirlo, di conseguenza è arrivata l’ansia. Passavo le giornate con la paura costante di vedere qualcosa o qualcuno; di fare qualsiasi cosa, anche le più banali. Non mi accorgevo di come il mio corpo reagiva, anzi. Forse lo “snobbavo”, e dentro a me avevo solo il vuoto. Solo un gran gelo. Dopo mesi di sofferenza, un giorno mi decisi di fare una visita. Andai da un gastroenterologo, avendo il perenne mal di stomaco pensavo ne fosse la causa. Ci parlai a lungo, mi chiese poi alcune informazioni sulla mia vita personale ed, alla fine, mi indirizzò da una psicologa. Da li, iniziò il mio percorso. Mi prese in cura una nutrizionista, che successivamente mi fece recare in una clinica per disturbi alimentari: Non capivo, ero un po’ scossa ma anche arrabbiata. I primi sintomi li ricordo alla perfezione: un nodo stretto attorno alla mia gola; un “pugno” allo stomaco, nausea, dolori atroci agli arti. Stanchezza, disprezzo verso qualsiasi cosa, nervosismo ed instabilità. A coloro che leggono voglio dire, non abbiate alcuna paura di chiedere aiuto per quanto sia molto difficile, potrete poi andare fieri di voi stessi. Circondatevi di persone positive, abbiate il coraggio di amare voi stessi.”

IT:  Come potete vedere qua sopra c’è il suo video testimonial. E’ molto doloroso vedere questo video ma il mio progetto fa vedere questo per farvi rendere conto che non siete sole, ci sono moltissime ragazze che soffrono come voi, e magari ne sono uscite o magari no, ma il primo passo è chiedere aiuto, farsi aiutare da qualcuno competente. La vostra mente è il problema perché vi dice delle cose, ma voi non dovete ascoltarle, dovete farvi forza e volervi bene. Essere magre non è un opzione, non fattelo da sole, se volete dimagrire chiedete un parere medico, parlate con i vostri familiari, ma non morite di fame, non cercate di vomitare e se vi vedete in una maniera distorta andate da qualcuno a raccontarlo. Non sarà facile uscirne, ma con l’aiuto di qualcuno sarà meno doloroso. 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s